bambini, città

Londra: shopping con bimbi in 3 negozi

Shopping con i bambini? Se siete a Londra e volete rifugiarvi in qualche posto caldo e ripararvi dalla pioggerella, proprio com’è accaduto a noi, accontentando però anche i vostri pargoli, ecco tre posti che faranno al caso vostro!

  1. M&M’s World. Aprite le porte e subito sarete inebriati dall’intenso profumo di cioccolato e zucchero. Gli occhi verranno abbagliati dalle mille sfumature dei colori delle piccole caramelle tonde. Ma non solo confetti colorati da mangiare, anche una quantità inimmaginabile di gadgets e T-shirt tutte a tema M&M’s vi faranno perdere in un mondo tra reale e fatastico. Alla fine, anche i più tenaci nel non cedere alle tentazioni non potranno non uscire dal negozio senza almeno un sacchettino pieno di cioccolatini scelti con cura dai dispenser che ricoprono le pareti dello shop!

IMG_6335IMG_7370IMG_73712.Hamley’s. Piani su piani di decine di migliaia di giochi. Provate ad immaginare qualcosa…qui potrete trovarlo! Dal 1881, questo negozio situato in Régent’s Street fa felici i bambini e non solo… un modo diverso per intrattenere i piccoli nelle corte giornate piovose invernali.

3. LegoStore. Situato circa di fronte al M&M’s World, il LegoStore di Londra può accontentare gli appassionati di Lego più esigenti, quindi anche noi! Qui molte delle tipicità della capitale sono state ricostruite a dimensione “uomo” e non ci si può non meravigliare di cotanta moltitudine! Dal Big Ben, alla stazione della metropolitana ed una rossa cabina telefonica, si può fare il giro della città in soli due piani di negozio. Noi ci siamo registrati e abbiamo ottenuto la VIP Card Lego. Ora vediamo in quale altro LegoStore del mondo potremo utilizzarla!

 

IMG_7348IMG_7340IMG_7353

Come raggiungere M&M’s World: il sito

Come raggiungere Hamleay’s: il sito

Come raggiungere il Lego Store: il sito

città, consigli di viaggio

Cioccolata e cioccolatini a Torino: dove mangiarli in centro?

  1. Bicerin. Un piccolo locale storico di Torino, con tavolini rotondi anche loro piccolini. E’ difficile trovare posto al Bicerin, soprattutto nei freddi e grigi inverni torinesi quando le persone, attirate dal magico fascino di questo piccolo caffè, si ritrovano ad assaporare una calda cioccolata, riscaldati dalle candeline sempre accese. Ma in realtà il Bicerin, prende il nome da una storica bevanda calda fatta da cioccolata mescolata a caffè e ricoperta da uno strato di crema. Riconosciuta ufficialmente come bevanda tradizionale piemontese, il Bicerin arriva fino a noi dopo una lunga storia che iniziò nel settecento. E chissà che Camillo Benso conte di Cavour, Dumas, Nietzsche, Puccini e altri ospiti illustri di questa bottega siano stati un po’ ispirati dalla magica bevanda…Schermata 2017-12-08 alle 16.07.49
  2. da Baratti & Milano. Nell’affascinante contesto della Galleria subalpina, con ingresso diretto da Piazza Castello, apre le sue porte questo caffè ormai presente nella tradizione dei torinesi dal 1858. Proprio come allora, ancora oggi la cioccolata calda viene fatta a mano, servita in argenteria d’epoca e accompagnata da un piattino di panna appena montata.
  3. cioccolateria Peyrano. Se c’era qualcosa da festeggiare mio papà tornava a casa da lavoro alla sera con un vassoietto di cioccolatini di Peyrano. Noi bambini ce li gustavamo uno ad uno, leccandoci le dita fino all’ultimo pezzo di cioccolata.Schermata 2017-12-08 alle 16.36.19
  4. se di cioccolata parliamo allora non si può non parlare e, soprattutto, assaggiare il Gianduiotto. Fu presentato per la prima volta nel 1865 dalla maschera Gianduia per la ditta Caffarel durante il carnevale. E’ diventato ormai uno dei principali simboli della città grazie al suo perfetto connubio tra cioccolato e nocciola piemontese. A Torino sono diversi i caffè pasticcerie dove potrete assaggiare l’originale cioccolatino.
città, consigli di viaggio

5 cose da fare nei dintorni di Torino

  1. Salite alla Basilica di Superga con la Dentera. La Dentera è un vecchio trenino che sale da Sassi, i piedi della collina, a Superga. Si chiama così per il meccanismo a forma di denti che consente al trenino di salire e scendere dalla collina. Bastano un paio di vagoni bianchi e rossi fuori con l’interno rifinito in legno e le panche come una volta, per tornare indietro nel tempo. E a quale bimbo non piace fare un giro sul trenino?superga-834230_1920
  2. Passeggiate per i sentieri del Parco di Superga. I boschi che circondano la Basilica sono parco naturale. Alla piccola stazione di arrivo della dentera c’è un edificio, con vista spettacolare sulla città sottostante, che ospita un bar e un Museo che descrive flora e fauna della collina.
  3. Parco delle Tre Querce. Un parco avventura con diversi percorsi per tutte le età. Un modo diverso per saltare da un albero all’altro e vivere il bosco da un punto di vista più elevato!
  4. Mangiare gli agnolotti piemontesi, il fritto misto e il bonet “da Esterina” il ristorante che si trova a Baldissero Torinese. Un menù a cui nemmeno i bimbi più esigenti riusciranno a dire di no!
  5. Dalle colline di Pino torinese è possibile osservare le stelle all’Osservatorio astronomico. Un’esperienza unica per piccoli e grandi, grazie anche al museo che permette di comprendere facilmente i meccanismi dell’Universo!

 

città

Liguria- I borghi del Neva (SV)

Ci sono delle valli in Liguria che celano una natura viva e tesori tra le mura di borghi antichi. Nell’entroterra di Albenga, risalendo la valle del Neva, se ne incontrano tre. Lasciatevi trasportare in un viaggio nel tempo… Continue reading “Liguria- I borghi del Neva (SV)”

città

Viaggio a Gualtieri – Reggio Emilia –

Siamo nella “Bassa”, quella parte di pianura che costeggia il Po, per l’evento #viaggioagualtieri.

Fine settembre/inizio ottobre: Gualtieri apre le porte di monumenti solitamente chiusi e i suoi pescatori aprono i loro capanni per offrire una buona merenda tra ciccioli, erbazzone, salami e un bicchierino di lambrusco. Continue reading “Viaggio a Gualtieri – Reggio Emilia –”

bambini, città

Kuala Lumpur: metropoli a dimensione bimbo

E’ possibile arrivare a Kuala Lumpur, capitale della Malesia, per caso? Ecco noi l’abbiamo fatto e non ci siamo pentiti, anzi…

Era la fine di gennaio e per via del Visto thai da rinnovare, abbiamo dovuto velocemente trovare una destinazione oltre confine e rientrare non prima di cinque giorni.

Dopo avere escluso di arrivare in auto sino a Ranong per passare, in toccata e fuga, in Myanmar: Iphone alla mano, sito di una delle più note compagnie aeree low cost del sud-est asiatico, iniziammo a cercare quale fosse la meta più conveniente. Le esplorammo tutte, da nord a sud, dalla Cambogia e Vietnam a Singapore. Alla fine decidemmo per Kuala Lumpur. Prenotammo il volo: dopo solo qualche ora saremmo dovuti essere all’aeroporto. Pisolino e poi via!

La Kuala Lumpur che ci accolse sembrava subito molto grande, soprattutto per noi che arrivavamo da mesi passati in un piccolo residence immerso nella foresta tropicale.

Presto però ci siamo accorti che gli spazi e le altezze che ci apparivano così grandi, in realtà non lo erano: si rivelò una vera e propria metropoli a dimensione bambino!

1.Il Geo Hotel dove alloggiavamo, anch’esso trovato con una veloce Continue reading “Kuala Lumpur: metropoli a dimensione bimbo”

bambini, città, Senza categoria

Bangkok a dimensione bambino!

Bangkok, una delle più grandi metropoli orientali, ricca di contrasti, colori, suoni e rumori.

Noi ci siamo stati qualche giorno in visita durante i nostri mesi in Thailandia. Siamo andati a trovare Alberto, un nostro amico e collega, che ormai vive lì da diverso tempo. Partito dall’Italia, spinto come tanti di noi a cercare qualcosa di nuovo oltre i confini, ha trovato un suo nuovo angolo dove mettere le radici, costruire la sua famiglia e la sua attività Happy Viaggi !

Come ha fatto con noi, potrà aiutare anche voi a districarvi tra il traffico cittadino accompagnandovi in giro per Bangkok e consigliando Continue reading “Bangkok a dimensione bambino!”