bambini, consigli di viaggio, mare

I BIMBI E I PRIMI RESPIRI SOTT’ACQUA

L’acqua è l’ambiente naturale per ogni essere umano. In acqua si passano i primi nove mesi della propria esistenza.

Ma allora qual è il momento della propria vita, dopo la nascita, in cui alcuni di noi perdono questa predisposizione? I bimbi devono essere accompagnati durante la loro crescita a continuare a mantenere questo contatto naturale con l’acqua, fin dai primi mesi dalla nascita. E’ un percorso che cresce nel tempo, che va coltivato con pazienza, fiducia, sicurezza e soprattutto con il sorriso! Eh sì, perché se siamo tranquilli noi, lo sarà sempre anche il notro piccolo pesciolino!

Diego ha iniziato a fare snorkeling a 3 anni, in Thailandia. Nella piscina di casa. O meglio, prima nella vasca da bagno a Torino e poi in piscina in Thailandia. Sicuramanente aveva confidenza con l’acqua ma non si era mai staccato da me. Volontariamente io non gli avevo mai fatto utilizzare braccioli o salvagente, consapevole del fatto che sarebbe stato molto difficile toglierglieli in un secondo momento. Ho optato per tenerlo io, fargli acquisire fiducia nell’elemento acqua e, piano piano, in se stesso. Gli mettevo la muta, che gli dava un po’ di galleggiabilità, senza però dargli l’illusione che lo stare a galla fosse dovuto a uno strumento esterno anziché alle sue capacità.

img_1746
Phi Phi Island

Così un giorno, in piscina, maschera e snorkel sul viso e la muta ha iniziato a nuotare. Se ne andava in giro per ore senza fermarsi, orgoglioso di potercerla fare da solo.

La prima volta al mare è stata presso la spiaggia di Nopparatara, Ao Nang: “ Quando torno da Filippo (Filippo è il suo amichetto della Sardegna) gli dirò che sono un bravo subacqueo!” disse. E così siamo andati alla ricerca dei pesciolini colorati, prima a Klong Muang, poi in barca nel golfo di Krabi, le isole Phi Phi, Koh Lanta fino ad approdare sulle sponde di Phuket. Mesi di intenso training!

img_1530
Phuket

Ma l’acqua della Sardegna, come ben noto, è tra le acque più limpide e chiare di tutto il mondo.

Una visibilità che prevalentemente raggiunge anche i 30 m! E’ qui che Diego ha visto la sua prima stella marina, ha conosciuto le castagnole, le occhiate e tante altre specie del Mediterraneo.

DCIM101GOPRO
Sardegna

Beh, ovviamente c’è stato il Mar Rosso, Sharm el Sheikh, dove quasi non c’era bisogno della maschera perché era sufficiente farsi una passeggiata sul pontile.

Ma questa è una storia a parte: è l’Egitto!

2 pensieri riguardo “I BIMBI E I PRIMI RESPIRI SOTT’ACQUA”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...